Vasto

Ridente cittadina che si affaccia sulla costa adriatica, vanta radici antichissime. Già dal tempo dei romani era stata Municipio, ma le testimonianze archeologiche rinvenute nella zona attestano origini ancora più antiche. La leggenda vuole che sia stato l’eroe greco Diomede nel 1170 a.C. a fondare la città.

Passando dalla leggenda alla storia, furono i Frentani, insediatisi sulla costa a fondare l’antica città di Histonium nel IX secolo a.C. La città ebbe il suo momento di splendore durante l’età imperiale in cui furnono eretti templi, edifici pubblici e probabilmente l’anfiteatro sul quale è poi sorta piazza Rossetti. Disseminati per la città si trovano ancora muri e testimonianze del passato glorioso di Vasto. Si possono inoltre ammirare reperti provenienti dai siti archeologici locali presso il Museo Civico di Palazzo D’Avalos.

Vasto nell’802 la città fu assediata e conquistata dall’esercito franco guidato da Aymone di Dordona che ebbe in affidamento la città in guastaldia, di qui il nome GUASTO DI AYMONE in seguito trasformatosi nell’attuale VASTO.

Nel XV secolo Vasto fu una signoria sotto il controllo di Giacomo Caldora, che lasciò alla città il magnifico Castello Caldoresco. Dal XVI al XVIII secolo furono i D’Avalos a controllare il centro, costruendo l’imponente Palazzo D’Avalos che svetta sulla costa all’interno del quale oggi sono ospitati ben tre musei civici: quello antico,il museo di arte moderna e il giardino napoletano di Palazzo D’Avalos che d’estate è aperto al pubblico.
 

Vasto città d’arte e cultura. Inoltre è possibile visitare i resti delle Terme Romane, dove sono visibili, in ottimo stato, il mosaico di Nettuno ed un altro raffigurante scene marine.

L’elenco sarebbe lunghissimo ed interminabile delle meraviglie storiche che sono presenti a Vasto. Citiamo, tra le chiese, la Cattedrale di San Giuseppe e la chiesa di Santa Maria, come esempi di diversi stili artistici presenti in città.

Non si può dimenticare la Loggia Amblingh che offre una delle più belle passeggiate della costa abruzzese.

Oltre alla richezza storica del posto, è doverosa una visita alla Riserva Naturale di Punta
Aderci, un vero e proprio gioiello naturalistico.


Vasto non è solo cultura e natura, ma anche tanto divertimento infatti oltre al lungomare di Vasto Marina, che ogni sera si riempie di ragazzi e ragazze fino a tarda notte, sono presenti numerosi locali, discoteche, ed un parco acquatico di divertimento come Aqualand.

Durante l’estate l’agenda degli appuntamenti è fittissima, grandi concerti, serate danzanti, sagre di prodotti tipici, visite guidate, tornei sportivi e rievocazioni storiche come la tradizionale parata del Toson D’Oro.

C’è solo l’imbarazzo della scelta.
E’ assicurata la soddisfazione di tutti i gusti!

I dintorni

Descrivere un territorio come quello dell’Abruzzo in poche righe è davvero cosa ardua. Durante l’estate tutta la zona vastese si anima di feste ed iniziative che permettono di trascorrere una vacanza allegra e spensierata.

Tra le riserve più vicine, dopo Punta Aderci, c’è il Bosco di Don Venanzio nel territorio del Comune di Pollutri che rappresenta l’ultimo residuo di bosco planiziale della zona. Nell’alto e nel basso vastese sono presenti numerosi siti di interesse archeologico, dei quali vi invitiamo ad approfondire la conoscenza sul sito www.parsifalcoop.it

Per gli amanti della storia medioevale nei dintorni è possibile visitare i castelli di Monteodorisio, Palmoli, ed un po’ più lontano quelli di Roccascalegna, Casoli e Crecchio all’interno dei quali sono allestiti musei e si svolgono rievocazioni storiche in costume. E’ possibile organizzare escursioni e passeggiate lungo la costa oppure in zone montagna (che dista meno di 40 chilometri!). Tra le aree montane affascinanti citiamo soltanto il Lago di Bomba, Monte Pallano e per chi volesse spingersi un po’ più in la ci sono il Parco Nazionale D’Abruzzo, con gli splendidi paesi di Pescasseroli e Villetta Barrea. Citiamo le località montane della Maiella come Lama dei Peligni dove si possono anche visitare le Grotte del Cavallone; la famosa Roccaraso, stazione sciistica famosa in tutta Europa; Pescocostanzo, dove c’è il museo del Tombolo, nonchè patria della oreficeria di gioielli in filigrana; Sulmona, la città dei confetti, avvolta da monti di memoria storica come il Morrone, dove il Papa del Grande Rifiuto Dantesco, Celestino V, era solito rifugiarsi in preghiera da eremita.

Ai turisti più dinamici consigliamo una visita alle Isole Tremiti, raggiungibili da Vasto e Termoli in aliscafo; ai tanti devoti di Padre Pio ricordiamo che San Giovanni Rotondo è a poco più di un’ora di Pullman…

Roma è a 3 ore scarse di viaggio.

Link utili

http://www.abruzzocitta.it/aziendecomuni/vasto/immagini.html

www.trignosinelloturismo.it

www.puntaderci.it

www.vastogolfodoro.it

Hotel San Giorgio

test

L’Hotel San Giorgio è situato in zona tranquilla, a 50 metri dal mare ed al centro di Vasto Marina. Recentemente ristrutturato, si compone di 50 camere tutte con bagno, doccia, balcone, tv color, telefono, phon e aria condizionata e frigo.